La stagione migliore per una vacanza a Londra è la primavera. La città si risveglia e si mostra in tutto il suo splendore, abbandonando le fredde temperature invernali. I grandi parchi fioriscono e sono uno spettacolo da non perdere. Tuttavia, trovare dei voli economici per Londra in questo periodo può essere complicato. Il periodo migliore per prenotare dei biglietti aerei per Londra convenienti è tra ottobre a marzo, nonostante il famoso tempo londinese, piovoso e ventoso.

Quali compagnie aeree offrono voli per Londra?

Le compagnie aeree che operano voli per Londra sono numerose. Tra le più importanti, le compagnie di bandiera europee come Alitalia, British Airways e Iberia. Ma si possono trovare tanti voli low cost per Londra grazie a Ryanair, EasyJet o Vueling, che offrono voli diretti molto economici, ma che spesso hanno delle limitazioni nel trasporto dei bagagli e alcuni servizi a pagamento.

Come raggiungere il centro città dall’aeroporto?

Sono cinque gli aeroporti che interessano la zona di Londra. Il principale è quello di Heathrow, collegato direttamente con la linea blu della metro, che raggiunge il centro in circa un’ora di viaggio.

Come muoversi a Londra?

I principali trasporti a Londra sono la metropolitana, meglio conosciuta come “Tube”, e i bus rossi a due piani. Anche se spesso, visto che le attrazioni turistiche sono abbastanza concentrate, è più semplice fare due passi a piedi. Per utilizzare i trasporti pubblici è consigliabile acquistare una Oyster card, una carta prepagata che consente di viaggiare sia sulla Tube che sugli autobus, risparmiando e velocizzando le procedure di entrata e uscita dalla metro.

Serve il passaporto/visto per visitare Londra?

La recente uscita della Gran Bretagna dall’Unione Europea non ha per ora avuto ripercussioni sulla documentazione necessaria per i voli per Londra.

 

CLICCA QUI PER AVERE MAGGIORI INFORMAZIONI E LEGGERE L’ARTICOLO  COMPLETO SULLE PAGINE DI MOMONDO.IT

 

Acquista su Amazon.it



Booking.com

Trova i voli più economici

8 Condivisioni

Sono pochi i settori sono così effervescenti come quello del trasporto aereo. Grazie a un mercato in costante  crescita e a una forte competizione sia dei servizi  che  delle tariffe.

Le tariffe, grazie alla tecnologia, sono quasi sempre gestite da algoritmi che trattano migliaia di variabili e ed è difficilissimo trovare la combinazione giusta al miglior prezzo, per questo noi consigliamo di rivolgersi ai siti specializzati come momondo.it o altri.

 E’anche vero che in alcuni periodi dell’anno le compagnie aeree mettono in campo offerte interessanti, gennaio è un periodo dove diverse compagnie offrono offerte da non perdere.



Da tenere in considerazione leggendo le offerte proposte dai vettori e riportate indicativamente in questa pagina, è che hanno validità limitata sia per l’acquisto che per le date di volo.

Alitalia. Italia da 39 euro solo andata e in Europa da 79 euro a/r. Tariffe offerta anche per il resto del mondo: Usa da 388 € a/r, India, Cina e Giappone da 489 euro a/r. (Con  limitazioni)
sito web Alitalia

Air France e Klm. Propongono rispettivamente gli Oh lala Deals e i Dream Deals e sono tra le offerte più interessanti e più complete  Esempi: Toronto da 350 euro, San Francisco da 405, Pechino e Mumbai da 448, L’Avana da 449 come Rio e Malè, Città del Capo da 507.
– sito web Airfrance
– sito web Klm 

Air Malta. La piccola compagnia maltese si propone con  “fuori casa” Inaugurando il volo Catania – Vienna sugli slot lasciati liberi da NIKI e lo lancia in promozione. Dal prossimo 19 gennaio.
– sito di Air Malta

Eurowings. Il vettore low cost di Lufthansa mette in vendita 4 milioni di biglietti su circa 30mila voli con il 25 per cento di sconto e per volare sino a ottobre 2018. Le prenotazioni si possono effettuare fino al 31 gennaio.
– sito web Eurowings 

Aer Lingus. C’è tempo solo sino domani  16 gennaio e bisogna affrettarsi per poter usufruire dei voli scontati del 50 per cento per andare in Irlanda tra il 1° aprile e il 30 settembre partendo da uno dei 9 aeroporti italiani in cui opera il vettore.
– sito web Aer Lingus

TAP Air Portugal. A marzo inaugurerà un collegamento due volte al giorno su Porto da Malpensa. Prezzi da 98 euro a/r, inoltre tra le altre offerte sempre a marzo si trovano tariffe da Roma via Lisbona a Rio de Janeiro al prezzo di 549 euro.
– sito web TAP Air Portugal  

 

Altre compagnie che offrono Sconti:

Delta: – sito web Delta

All Nippon Airways (ANA): – sito web Ana

Singapore Airlines: – sito web Singapore Airlines

Finnair: – sito web Finnair

 

 

 

 

13 Condivisioni

Forse una delle circostanze in cui ammirare lo splendore della natura come il rosso della colata e il nero della notte che si contrastano a vicenda per dare spettacolo a migliaia di turisti è andare su un vulcano attivo. Parlo della colata del primo aprile 2017 che fuoriuscendo da una frattura sotto i crateri centrali dell’Etna a quota circa 3050, si riversò a valle scendendo dolcemente fino ad arrivare alla stazione della funivia.

Quella notte stavo salendo per la miliardesima volta sull’Etna, dopo un pomeriggio passato a osservare le telecamere termiche in montagna, e parcheggiando la macchina al Rifugio Sapienza (Etna Sud) con un mio collega, ci incamminammo verso le quote sommitali nel bel mezzo della notte, al chiaro di luna. Dopo 3 ore di salita intercettiamo la colata e ci arrampichiamo tra le rocce per raggiungere il fronte.

Una volta arrivati, dopo averla guardata in tutto il suo splendore e ammirata nel silenzio, abbiamo deciso prima di sederci e consumare un panino e dopo abbiamo cominciato a contornarla tutta per fotografarla, partendo dal suo punto più basso dove abbiamo visto più volte come avanzava e il rumore che faceva mentre andava giù, poi piano piano decidiamo di continuare a salire e ci avventuriamo a 2 metri dalla colata dove le parti marginali sono ancora più o meno calde. Il rossore e calore che questa emanava era sempre più forte; continuando a salire notiamo come la colata diventava sempre più “infernale”.

Purtroppo in cima non ci siamo arrivati per via dell’orario ma abbiamo appurato che l’attività effusiva sarebbe continuata ancora qualche giorno, forse con minore intensità ma sarebbe continuata, quindi decidiamo di scendere verso il Rifugio Sapienza costeggiando ancora la colata. A guardarla dal basso verso l’alto si notava proprio come fluiva e come le parti esterne erano sempre più scure per via del raffreddamento, mentre le parti interne ancora calde si spostavano molto velocemente e donavano un rossore che miscelato col nero della notte davano un tocco tipicamente “vulcanico” ma fuori dal normale, qualcosa di veramente impossibile da descrivere.

Man mano che scendiamo lungo le ripide discese ci allontaniamo dalla colata (anche per via dell’orario) e ci dirigiamo verso la macchina. Il tempo sembra passare velocemente, ed in effetti è così. Quando arriviamo in macchina tra me e il mio collega, accendendo il motore della sua macchina, ci promettiamo di ritornare la sera successiva, perché ammirare la colata al tramonto e durante le prime ore della sera, è qualcosa di indescrivibile!

Articolo scritto da Giuseppe Marsala 

 

Per raggiungere l’Etna si può usare anche il pullman della compagnia AST,  sul sito (http://www.aziendasicilianatrasporti.it) si può effettuare una ricerca, ma l’orario generalmente é:

Partenza da Catania: ore 8:15 (tutti i giorni esclusi alcuni festivi come Natale e Capodanno)

Partenza dall’Etna: ore 16:30 (tutti i giorni esclusi alcuni festivi come Natale e Capodanno)

 



 

 

17 Condivisioni

Su momondo.it tanti consigli utili per come e quando effettuare un viaggio a Cuba risparmiando il più possibile, di seguito un piccolo estratto della pagina, cliccando qui puoi leggere l’articolo completo.

Come trovare voli low cost per Cuba

L’alta stagione a Cuba coincide con i mesi invernali, da novembre ad aprile. In questo periodo il clima ricorda quello dell’estate europea e i voli per Cuba costano di più, per poi diventare di nuovo economici tra maggio e giugno.

Quali compagnie aeree volano a Cuba?

Alitalia e Meridiana offrono voli di linea diretti dall’Italia: la prima propone un volo per Cuba diretto da Roma Fiumicino, mentre con Meridiana si vola da Milano Malpensa senza scali.

Qual è la durata dei voli per Cuba?

Un volo per Cuba dura più o meno 11 ore, qualunque sia l’aeroporto italiano di partenza o la destinazione da raggiungere nell’isola. Spesso, soprattutto in alta stagione o se cercate un volo low cost per Cuba, la soluzione più conveniente è un volo con scalo.

Destinazioni popolari a Cuba

Le tre principali città dell’isola rappresentano destinazioni invitanti grazie alle attrattive turistiche e d’interesse culturale che propongono al visitatore. La capitale L’Avana è particolarmente apprezzata per la vita notturna, Trinidad è stata classificata Patrimonio dell’Umanità UNESCO per le sue architetture coloniali, mentre Santiago de Cuba è la capitale cubana dei festival musicali.

Serve il passaporto/visto per visitare Cuba?

Per volare a Cuba è necessario presentare alla dogana il passaporto con validità residua superiore a sei mesi, unitamente al visto d’ingresso.

CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO  COMPLETO SULLE PAGINE DI MOMONDO.IT

 

Acquista su Amazon.it

 

Trova i voli più economici



Booking.com

12 Condivisioni

Spiagge bianche, bagnate da acque limpide, delimitate da alte palme, illuminate da un sole caldo, almeno da Novembre a Maggio, quando da noi l’estate è solo un ricordo o un miraggio, le isole dell’arcipelago di Ko Samui, nel Golfo della Thailandia, sono le mete perfette per chi ama immergersi nella natura e nel mare, con maschere e pinne. Situata ad appena mezz’ora di catamarano da Koh Samui, il nostro viaggio inizia dalla paradisiaca Ko Pha-Ngan, famosa per i rave party nelle notti di luna piena. Ogni mese infatti vi si celebrano i caratteristici “Fool Moon Party” con migliaia di giovani provenienti da tutto il mondo. Fino a qualche anno fa, venivano organizzati orgiastici rave party sulla spiaggia a cui le autorità hanno fortunatamente posto freno. Il periodo di luna piena è tuttavia frenetico, adatto sicuramente a un gruppo di ragazzi che vogliono divertirsi tra buona musica, tipici tatuaggi fluorescenti temporanei e feste strepitose. Per chi viaggia in famiglia però è preferibile partire per una data lontana rispetto ai festeggiamenti, per una vacanza di relax e tranquillità. Hat Rin Nok, su un piccolo promontorio a sud, è la spiaggia più scenografica, splendida località balneare di giorno e pista da ballo illuminata soffusamente dalle luci dei locali e animata dalla loro musica e dal via vai dei turisti di notte. A qualche chilometro da qui si trova invece Tong Sala, la città principale e il centro amministrativo di Ko Pha-Ngan, utilizzato dai turisti principalmente come punto di sbarco e imbarco. Da qui infatti il nostro viaggio prosegue alla volta di Ko Tao, letteralmente l”Isola delle tartarughe”. Il paesaggio è più selvaggio e primitivo di quello di Ko Pha-Ngan, le cui spiagge sono sicuramente preferibili a quelle di Ko Tao; è consigliabile tuttavia una visita (dai 2 ai 4 giorni) per un’occhiata a Ban Mae Hat, unico centro abitato dell’isola, pittoresco per le sue vie animate da negozi, discoteche e dai turisti stessi, per compiere il periplo dell’isola con le caratteristiche long-thai boat, per esperienze di diving mozzafiato; ma soprattutto per godere della straordinaria bellezza naturale del piccolo gioiello di Ko Nang Yuan, un isolotto costituito da uno scoglio e due rilievi ricoperti di vegetazione, uniti da una striscia di sabbia chiara; salendo in cima alla collina alla collina più piccola, fra impressionanti formazioni granitiche che spuntano dal verde, si scorge, in basso, la più candida rena corallina. Dalla piccola Ko Tao il nostro viaggio fa ritorno al suo punto di partenza, la più grande delle 80 isole che compongono l’arcipelago, Ko Samui. Ko Samui è un concentrato di giungla tropicale, spiagge immacolate, rocce di granito e piantagioni di cocco, di cui si dice l’isola possieda il maggior numero di fusti al mondo.



La prima tappa del nostro itinerario è la costa di Bo Phut. Su una collina della spiaggia, si affaccia la strada del Big Buddha, raggiunta da una scalinata. Il posto è molto particolare, con miriadi di bancarelle caratteristiche. La stessa statua è molto particolare, con infinità di particolari in materiali preziosissimi. Una visita di qualche ora ne vale decisamente la pena. Proseguiamo per la splendida spiaggia di Chaweng, cuore frenetico e festoso dell’isola, con resort, abitazioni, botteghe e negozi, ristoranti e locali sulla strada e sul mare e che di notte si accende di migliaia delle luci sfavillanti di bar, bancarelle e locali notturni aperti sulla strada e gremiti di viveurs. Nella parte meridionale del litorale, imponenti formazioni di roccia racchiudono piccole spiagge di sabbia chiara. Il luogo viene chiamato “Grandfather & Grandmother” per la forma degli scogli che alludono ai generi maschile e femminile. Superato il promontorio di Laem Nai inizia il litorale di Lamai Beach, meno affollato di Chaweng. Proseguendo tra alti alberi di teck e siepi di bougainville rosse e arancioni, raggiungiamo le cascate di Namuang, nell’entroterra, alte una trentina di metri e suddivise in diversi salti. Ai piedi delle cascate si trova la base della Namuang Jungle Trip, che propone trekking nella giungla sul dorso di un elefante, un’esperienza da fare per chiunque voglia vivere a pieno l’esperienza della Thailandia. Lungo lo sterrato si raggiunge il Magic Garden & Waterfall, giardino incantato con l’acqua che scorre fra rocce scolpite in forme umane e il silenzio che avvolge ogni cosa. Il nostro viaggio si conclude al piccolo aeroporto dell’isola, tra i più belli al mondo con hall aperte alle brezze marine e fiori a profusione, per un triste arrivederci, velato da una sottile speranza di ritorno tra i giardini verdeggianti e le bianche spiagge della Thailandia che ruba il cuore.

Articolo Scritto da A. Valenti

 

Trova i voli più economici

33 Condivisioni